HEIDI
Dopo la morte dei genitori, la piccola Heidi viene accompagnata dalla zia Dete presso la baita del nonno, vicino ad un piccolo paese delle alpi svizzere, Mayenfeld. La bambina viene quindi lasciata con l'anziano e burbero parente, perché, nessuno della famiglia è in grado di occuparsi di lei. Con il tempo, il nonno, si affeziona alla piccola, che, impara ad apprezzare la dura e semplice vita della montagna, Qui, Heidi, fa amicizia con Peter, un giovanissimo pastore di capre, con Nebbia, il grosso cane del nonno, e con l'agnellino "Fiocco di neve", con i quali passa intere giornate sui pascoli. Il vecchio, che non ha buoni rapporti con gli altri abitanti del paese, per amore della bambina, fa ritorno in paese, e, risistema la sua vecchia casa, per permettere alla piccola di frequentare la scuola. Un giorno, pero, come era arrivata, Heidi è costretta ad andarsene, e, a lasciare le sue adorate montagne. La zia Dete la porta a Francoforte, dai Sesemann, una ricca famiglia con una figlia, Clara, costretta sulla sedia a rotelle. A Francoforte, Heidi deve sottostare alla rigida disciplina della signora Rottermeyer, la governante, ma, la sua naturale allegria si rivela un toccasana per la debole Clara. Acquistata la piena fiducia della famiglia Sesemann, Heidi ottiene di far ritorno tra i monti assieme al nonno, e, a breve tempo anche Clara, la nonna e l'immancabile signora Rottermeyer, la raggiungono. La salutare aria di montagna, la vita semplice, e, gli amici di Heidi, portano Clara verso la guarigione, tanto che la ragazzina incomincia a reggersi sulle sue gambe e a comminare. Heidi è stato uno dei primi cartoni animati ad essere trasmessi sulle reti televisive italiane, (il secondo, per l'esattezza, il primo fu Vicky il vichingo) ed è stato sicuramente uno dei più amati, complice anche la bella sigla cantata da Elisabetta Viviani, che tutti noi ricordiamo.
Credits

Titolo originale: Alps no Shojo Heidi
Titolo Italiano: Heidi
Titolo Inglese: Heidi, Girl in the Alps
Titolo Spagnolo: Heidi, la Niña de los Alpes / El cuento de Heidi
Numero episodi: 52
Messa in onda: dal 6 Gennaio 1974 al 29 Dicembre 1974
Canale Televisivo: Fuji TV
Soggetto originale: Johanna Spyri
Regia: Isao Takahata
Regia degli episodi: Atsuji Hayakawa, Masao Kuroda
Sceneggiatura: Masahiro Iioka
Character design: Yoichi Yatabe
Direttore dell'animazione: Yoichi Yatabe
Layout: Hayao Miyazaki
Direzione artistica: Masahiro Ioka
Studio di Animazione: Zuiyo Enterprise
Produttore: Shigehito Takahashi
Musica: Takeo Watanabe
Direzione della fotografia: Kei Kuroki
Direzione del suono: Yasuo Uragami

Edizione italiana

Messa in onda: RaiUno, dal febbraio 1978
Episodi trasmessi: 52
Sigla: "Heidi" di Franco Migliacci, cantata da Elisabetta Viviani

Cast

Francesca Guadagno: Heidi
Riccardo Rossi: Peter
Silvia Tognoloni: Clara
Anna Miserocchi: Signora Sesemann
Germana Dominici: Zia Dete
Gianfranco Bellini: Bastiano
Giorgio Piazza: Narratore
Luciano De Ambrosis: Signor Sesemann
Mario Milita: Tom
Piero Tiberi: Insegnante di Clara
Renato Mori: Guardiano del campanile
Rosetta Calavetta: Signora Rottermeyer
Sergio Fiorentini: Nonno di Heidi

Elenco degli episodi

1. Il vecchio dell'Alpe
2. In casa del nonno
3. Una meravigliosa avventura
4. La famiglia cresce
5. La lettera
6. La pastorella
7. Discorsi con l'albero
8. Tanta impazienza
9. L'inverso sulle Alpi
10. La visita
11. Guida ai cacciatori
12. Una corsa sfrenata
13. Primavera sull'altopiano
14. Operazione Fiocco di Neve
15. Vittoria sudata
16. Nubi all'orizzonte
17. Arrivano visite
18. Un saluto frettoloso
19. La grande citta'
20. Una compagna gradita
21. Con i topi in cantina
22. Nostalgia per la montagna
23. Musica stonata
24. Breve fuga
25. Tanti panini bianchi
26. L'arrivo della nonna

27. La pelle dell'orso
28. Gita in campagna
29. Pomeriggio nel bosco
30. Un raggio di sole
31. Un saluto dalla carrozza
32. La tempesta
33. In casa col fantasma
34. Ritorno alla baita
35. Ancora insieme
36. Il nonno fa acquisti
37. La capretta
38. Inverno in paese
39. Gara combattuta
40. Arriva il dottore
41. Una battaglia vinta
42. La visita di Clara
43. Una giornata importante
44. Alla scoperta degli insetti
45. Un prato tutto fiori
46. Una sedia per Clara
47. Il saluto della governante
48. Una dolce promessa
49. Al lago dei camosci
50. La pazienza del nonno
51. I primi passi
52. Care montagne

La sigla

Cantata da: Elisabetta Viviani
Scritta da: F. Migliacci, Bruhn, Weizierl, Wagner

Holaila, Holaila...

Heidi, Heidi, il tuo nido è sui monti
Heidi, Heidi, eri triste laggiù in città
Accipicchia, qui c'è un mondo fantastico
Heidi, Heidi, candido come te

Holalaidi, Holalaidi, Holalaidi, Holalaidi
Holalaidi, Holalaidi, Holalaidi, Holalaidi
Ho-la-lai-di, Lai-di, Lai-di, Lai-di, Ha-ho

Heidi, Heidi, tenera piccola, con un cuore così

Gli amici di montagna, Mu Mu, Cip Cip, Be Be
ti dicon non partire, ti spiegano il perchè
Saresti un pesciolino che dall'acqua se ne va
un uccellino in gabbia che di noia morirà

Heidi, Heidi, ti sorridono i monti
Heidi, Heidi, le caprette ti fanno ciao
Neve bianca, sembra latte di nuvola
Heidi, Heidi, tutto appartiene a te

Holalaidi, Holalaidi, Holalaidi, Holalaidi
Holalaidi, Holalaidi, Holalaidi, Holalaidi
Ho-la-lai-di, Lai-di, Lai-di, Lai-di, Ha-ho

Heidi, Heidi, tenera piccola, con un cuore così

La copertina del 45 giri

 
Ufo Robot Goldrake
La storia completa di Goldrake. Gli episodi più belli, i personaggi, i robots e le armi, i nemici, i mostri di Vega e le astronavi spaziali. Una scheda completa per rivivere tutti i momenti migliori della serie televisiva che ha fatto esplodere la passione per gli anime nipponici in Italia. Actarus è il principe di Fleed, il pianeta dove regna l'armonia e la pace tra gli uomini. Vega è il pianeta della morte e della distruzione. La sua unica legge è la sopraffazione dell'uomo sull'uomo. L'unico sopravissuto al massacro è il principe di Fleed, che a bordo di Goldrake, il potente super robot, si rifugia sulla Terra. Ma le armate di Vega sono innarrestabili, e ben presto arrivano a minacciare anche il nostro pianeta ... (leggi tutto)
Soul of Chogokin GX-02R Great Mazinger
Mazinga Fuori! Aggancia mento!! Pronti al combat timento!!! Completamente in superlega NZ, alto 18 centimetri, il vero Grande Mazinga di Bandai. La recensione completa, e tante fotografie per scoprire questo magnifico modellino in ogni più piccolo dettaglio. E' fantastico! Dalla Fortezza delle Scienze arriva, con i suoi pugni atomici, Mazinga! (leggi tutto)
Mazinger Z manga version Papermodel
Ed ecco finalmente il nuovo modello dedicato al capostipite di tutti i robot giganti, Mazinga Z. Ho deciso di realizzare questa pre-release, per introdurre alcune migliorie allo schema generale che avevo gia utilizzato per disegnare Iron Z. Siccome sapevo che durante la realizzazione mi sarebbero venute altre idee, ho preferito aspettare, prima di presentarvi il vero Mazinga Z, completo di Jet Scrander. Questo Mazinga, si distingue da quello della serie Tv, per una piccola serie di particolari; innanzitutto le piastre termiche sul petto hanno una forma squadrata, anziché appuntita. Questo è in assoluto il particolare che per primo salta agli occhi, ma, ce ne sono anche altri. La forma degli occhi è differente, e, i lineamenti del volto sono bordati di rosso. Il Pilder è bianco, mentre le braccia e le gambe sono nere anziché blu. Infine sono presenti le piastre su petto, gomiti e ginocchia , che, nell'anime diventano delle semplci bombature. (leggi tutto)
Le copertine per i dvd del Grande Mazinger
Scaricate ora le meravigliose copertine per racogliere i dvd del Grande Mazinger. Splendide immagini dedicate al robot gigante più potente. E per dare un tocco di colore al Deskop del vostro computer ci sono anche i bellissimi Wallpaper. (scarica le copertine)
Iron-Z - Papermodel
Iron-Z è il prototipo di Mazinga Z. Koji Kabuto, a bordo della sua motocicletta "Pilder", saltando sulla lunga rampa agganciata alla schiena del robot, si aggancia alla testa di Iron-Z, il super robot costruito interamente in super lega Z. Recentemente il disegno di questo particolare pronipote di Mazinga, è stato utilizzato nel manga "Mazinger Angels Z". La Bandai è stata subito pronta a realizzare una variante del suo GX-07 (anzi due), e, a proporre al grosso pubblico i modellini di Energer-Z e IronZ. Se non avete a disposizione le cifra esorbitante che i negozianti italiani chiedono per questi Soul of Chogokin, potete semplicemente munirvi di colla e forbici e costruirvelo da soli. (leggi tutto)
Sito amatoriale senza alcun fine commerciale o di lucro. Tutte le immagini, i marchi e i personaggi presenti nel sito sono di proprietà di coloro che ne detengono legittimamente i diritti. Tutte le recensioni e le fotografie riguardanti giocattoli, modellini, dvd o gadget, sono da considerarsi solo a carattere divulgativo.
Soul of Chogokin GX-05R Daiku Maryu
Nelle profondità delle acque della baia di Uchiura, sotto il faro di Omezak, si cela la base del Drago Spaziale. Quando le armate dell'orrore Nero di Zela attaccano la Terra, la sirena suona nel covo ricavato nella roccia. Dalle acque emerge la possente figura del Drago Spaziale, una gigantesca nave spaziale da combattimento, lunga ben 400 metri e dal peso di ben 38.000 tonnellate. All'interno della fortezza volante, c'é il potente robot Gaiking, pronto a combattere per le sorti dell'umanità. Tutte le immagini e i dati del grandioso modellino di casa Bandai. (leggi tutto)
Vota il mio sito !!!
Sito amatoriale senza alcun fine commerciale o di lucro. Tutte le immagini, i marchi e i personaggi presenti nel sito sono di proprietà di coloro che ne detengono legittimamente i diritti. Tutte le recensioni e le fotografie riguardanti giocattoli, modellini, dvd o gadget, sono da considerarsi solo a carattere divulgativo.